La Divina Commedia Opera Musical al Teatro Massimo dal 7 al 10 febbraio 2019 – IlPescara

Via Caduta del Forte, 13
In seguito al grande successo delle precedenti stagioni, che hanno registrato un pubblico di oltre 700mila spettatori e 400mila studenti sui principali palchi tra cui l’Arena di Verona e il Grimaldi Forum di Montecarlo, prosegue arricchita da molte novità e con una nuova veste scenica la prima opera musicale basata sull’omonimo poema di Dante Alighieri.
La Divina Commedia Opera Musical accompagna il pubblico in un avvincente viaggio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, coinvolgendo gli spettatori in un continuo susseguirsi di scenografie immersive, coreografie acrobatiche, videoproiezioni animate in 3D, effetti speciali e musiche emozionanti e struggenti.
Lo spettacolo è valorizzato dall’interpretazione esclusiva di Giancarlo Giannini come voce narrante, che rappresenta la maturità di un Dante che ricorda quando a metà della propria esistenza, spinto da una forte crisi personale, trova nella scrittura una salvezza creativa. Per questa nuova edizione è stato previsto un restyling della scatola scenica, ancora più moderna e immersiva e i testi, per il 60% in lingua originale e per il restante 40% in italiano, rendono la Divina Commedia ancora più attuale e fruibile da tutti.
Questa nuova edizione dello spettacolo si annuncia ancor più spettacolare e coinvolgente. Prodotta da Music International Company, l’opera vanta un team creativo d’eccezione:
Una troupe dai nomi di grande prestigio che, con 24 cantanti-attori e ballerini-acrobati e oltre 50 professionisti, porta in tour una produzione ambiziosa, un vero kolossal teatrale. I protagonisti principali sono:
Suddiviso in due atti, il musical è reso ancor più spettacolare da oltre 200 costumi utilizzati dal cast e più di 50 scenari che si susseguono a ritmo serrato, tenendo alta l’attenzione del pubblico di ogni età, dal primo all’ultimo minuto.

source

“Fatti di musica 2021” chiude con il colossal “La Divina Commedia opera musical” – Il Reggino

Al Palacalafiore di Reggio Calabria dal 2 al 4 dicembre. A maggio torna anche “Notre Dame de Paris”
Sarà il colossal originale “La Divina Commedia Opera Musical” a chiudere Fatti di Musica 2021, 35esima edizione dello storico Festival-Premio del miglior live d’autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, l’oscar del live che da 35 anni presenta e premia in varie sezioni alcuni dei migliori live d’autore con il Riccio d’Argento del maestro orafo calabrese Gerardo Sacco.
La straordinaria opera con musiche composte da Marco Frisina, basata sulla Divina Commedia di Dante, tornerà al Palacalafiore di Reggio Calabria dal 2 al 4 dicembre prossimi con il suo imponente allestimento, l’abile regia di Andrea Ortis, l’impareggiabile voce narrante di Giancarlo Giannini, libretto di Gianmario Pagano e Andrea Ortis, le musiche di Marco Frisina, le scenografie di Lara Carissimi e le coreografie di Massimiliano Volpini. Lighting designer è Valerio Tiberi, sound engineer Emanuele Carlucci, visual designer Virginio Levrio.  A Lara Carissimi, che è pure responsabile della produzione, sarà consegnato il “Riccio d’Argento” per la “Migliore produzione dell’anno”. Con questa spettacolare chiusura “Fatti di Musica” omaggia l’anno dantesco 2021.
Gli spettacoli previsti, dal 2 al 4 dicembre, sono 2 al giorno: matinèe alle ore 10 per le scuole e serali per tutti alle ore 21. La prevendita dei biglietti è già aperta su www.ticketone.it e nei punti Ticketone (Reggio C. B’Art, a fianco Teatro Cilea). «Per l’accesso al Palacalafiore – spiega Pegna – saranno applicate le misure anti contagio previste dagli appositi decreti, cioè necessità di green pass o tampone delle ultime 48 ore per spettatori da 12 anni in su, obbligo di mascherine, distanziamento, sanificazione dei servizi igienici, colonnine dotate di disinfettanti. La capienza sarà ridotta a 2500 persone a spettacolo, corrispondente a circa il 35% della capienza ufficiale, cioè dentro i parametri dell’ultimo decreto».
Ricco e prestigioso il cast, con Antonello Angiolillo (Dante), Andrea Ortis (Virgilio), Myriam Somma (Beatrice), Noemi Smorra (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli). Ed ancora Mariacarmen Iafigliola (Pia dei Tolomei, La donna), Antonio Melissa (Ugolino, Catone), Antonio Sorrentino (Pier delle Vigne e Arnaut), Francesco Iaia (Caronte).  Numeroso anche il corpo di ballo acrobatico, con capoballetto Mariacaterina Mambretti, composto da Danilo Calabrese, Fabio Cilento, Rebecca Erroi, Raffaele Iorio, Luca Ronci, Federica Montemurro, Giovanna Pagone, Giuseppe Pera, Raffaele Rizzo, Michela Tiero, Alessandro Trazzera, Alessio Urzetta. Alle percussioni Marco Molino, Giulio Costanzo, Roberto Di Marzo.
Lo spettacolare viaggio sul sentiero che attraversa i fantastici regni dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, si ripresenta con un allestimento eccezionale che si avvale di proiezioni 3D e di un suggestivo impianto scenografico, con ben 50 tecnici, 70 scenari mozzafiato e oltre 200 costumi di scena. Lo spettacolo utilizza diversi linguaggi espressivi e asseconda l’inesauribile fantasia dantesca. Il Dante viaggiatore diventa la proiezione fisica della voce di sé stesso, nella magistrale interpretazione di Giancarlo Giannini, voce narrante dello spettacolo. Lo smarrimento nella selva diventa evocazione di una memoria; pretesto fortunato e ispirazione per il capolavoro che viene “sfogliato” in scena, come un libro animato, attraverso la magia teatrale.
Dante si muove in molteplici ambienti scenici, nei quali passa da coltri infuocate e sulfuree della Città di Dite, a tempeste desolate e violente che colpiscono Francesca; da mari tempestosi e mortali, come quello di Ulisse a foreste pietrificate e mortifere, o a laghi ghiacciati, nei quali si trovano Pier delle Vigne prima ed Ugolino poi. Il viaggio non ha mai fine e il maestro Virgilio accompagna il poeta di Firenze, proteggendolo, incoraggiandolo, esortandolo nei momenti di maggior difficoltà. Gli ambienti che si susseguono si fanno sempre più tranquilli: boschi dai colori autunnali, come quelli di Pia dei Tolomei, o fiabeschi, come il giardino di Matelda.
Infine, luminosi e celestiali, come quelli che attendono Dante in occasione dell’incontro con Beatrice. La fantasia di Dante è ben resa dalla visione registica di Andrea Ortis. Le emozionanti musiche orchestrali di Marco Frisina sorreggono i testi di Gianmario Pagano e dello stesso Ortis. Il tutto si svolge su un palco modulare automatico con sollevamento di piani e la presenza di elementi scenici disegnati da Lara Carissimi. È partita intanto, anche la vendita dei biglietti per il grande ritorno di Notre Dame de Paris, il colossal musicale dei record, che sarà in Calabria per un’unica tappa del nuovo tour nei giorni 26, 27 e 28 maggio 2022 sempre al Palacalafiore di Reggio.
Seguici sui SOCIAL
ilReggino.it © – La notizia è più vicina – DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 – reg. trib. VV 21/11/2019 n°2 – Direttore responsabile: Pietro Bellantoni

source

La divina commedia opera musica a Reggio Calabria, continua la corsa degli studenti – StrettoWeb

Continua la prenotazione di Istituti Scolastici di tutta la regione per il ritorno in Calabria della straordinaria Opera Musical “La Divina Commedia” di Mons. Marco Frisina. La grande Opera musicale originale, a dieci anni dalla prima assoluta, tornerà al Palacalafiore di Reggio venerdì 30 novembre e sabato  1 dicembre 2018 (unica tappa calabrese) con spettacoli mattutini alle ore 10.15 per le Scuole e serali alle ore 21.00 per tutti. Da Cosenza a Monasterace, da Nicotera a Locri,  ecco l’ elenco degli Istituti scolastici già pronti ad invadere il Palacalafiore: Istituto d’Istruzione Superiore Lucrezia della Valle di Cosenza, Liceo Mazzini di Locri, Istituto Comprensivo Monasterace/Riace/Stilo/Bivongi di Monasterace,  Scuola Secondaria di I grado di Limbadi-Nicotera, Istituto Omnicomprensivo B. Vinci Plesso ITI di Nicotera, Liceo Classico B. Vinci di Nicotera, Istituto Comprensivo Pagano di Nicotera, Istituto Comprensivo Statale San Francesco di Palmi, Liceo Statale Rechichi di Polistena, Istituto comprensivo Scopelliti Green di Rosarno, Istituto R. Piria di Rosarno, Istituto Superiore Gemelli/Careri di Oppido Mamertina, Istituto Comprensivo Galilei/Pascoli di Reggio C., Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio C., Istituto Comprensivo di Scandale, Istituto Monteleone/Pascoli di Taurianova. Al Leonardo da Vinci di Reggio spetta il primato di partecipanti con circa 700 studenti.
Per gli spettacoli mattutini riservati agli Istituti Scolastici di qualsiasi grado, il prezzo dei biglietti è di euro 14,50 a studente, oltre alla gratuità per un docente ogni 15 studenti. Per prenotare e partecipare a queste repliche del mattino, è necessario rivolgersi esclusivamente all’organizzazione, telefonando ai numeri 0968441888, 3484504430, oppure scrivendo alla mail info@ruggeropegna.it. Tutte le informazioni sono reperibili ai siti www.ruggeropegna.it e www.divinacommediaopera.it, da cui si può pure scaricare la scheda di partecipazione nell’apposita area “Progetto scuola”.
L’evento fa parte di “Fatti di Musica 2018”, la trentaduesima edizione del Festival del Live d’Autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, che ogni anno presenta in Calabria alcuni dei concerti e spettacoli più attesi della stagione, premiandoli con il Riccio d’Argento del celebre orafo Gerardo Sacco, con la collaborazione dell’ Assessorato alla Cultura della Regione Calabria e del Comune di Reggio Calabria. L’imponente spettacolo sarà premiato come Migliore Produzione di Opera Musicale Moderna del 2018.
L’appuntamento con le grandi Opere Moderne originali è ormai un appuntamento autunnale fisso del festival di Pegna, che si ripete per il quinto anno consecutivo. Dopo Promessi Sposi, Notre Dame De Paris, Romeo & Giulietta, Francesco de Paula, quest’anno arriva l’emozionante opera musical basata sulla Divina Commedia di Dante, considerata la più importante Opera Letteraria italiana di tutti i tempi, che tornerà con il suo imponente allestimento, la regia di Andrea Ortis e la voce narrante di Giancarlo Giannini.
La sceneggiatura è di Gianmario Pagano, le scenografie sono di Lara Carissimi, le coreografie di Massimiliano Volpini, il disegno luci di Valerio Tiberi ed Emanuele Carlucci.
Lo spettacolare viaggio di un uomo dentro se stesso, il racconto del sentiero che attraversa i tre fantastici regni dell’ Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, si avvale del profondo e coraggioso restyling di Ortis, con le musiche del grande compositore Marco Frisina, un cast formidabile, proiezioni di ultima generazione animate in 3D, un suggestivo impianto scenografico, oltre 200 costumi, un corpo di ballo acrobatico ed un disegno luci eccezionale, che condurranno il pubblico di tutte le età  entro e addosso alla potente fantasia del genio di Firenze.
La Divina Commedia Opera Musical – afferma il regista Andrea Ortis – apre un nuovo spazio emotivo capace di coinvolgere tutti, superando ogni differenza generazionale, un nuovo spazio libero dove i ragazzi e tutti gli spettatori potranno fare non solo un’esperienza di vita indimenticabile, ma crescere spiritualmente ripercorrendo i passi di Dante ed identificandosi in lui”. I biglietti per i serali sono regolarmente  in vendita in tutti i punti Ticketone (Reggio. B’art, a fianco Teatro Cilea).
Intanto, prosegue in tutta la Calabria anche la prevendita per “Flashdance il Musical”, trasposizione di uno dei maggiori successi mondiali del cinema, che chiuderà l’intera trentaduesima edizione del Festival, con la regia di Chiara Noschese.
Cinque le repliche in Calabria: 1 dicembre al Teatro Rendano di Cosenza, 4 e 5 dicembre al Teatro Politeama di Catanzaro, 7 e 8 dicembre al Teatro Cilea di Reggio.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00, tranne quello del 5 dicembre a Catanzaro, previsto alle ore 18.00.

Tutti i Video »
POWERED BY
Infoit
Strettoweb news Sicilia e Calabria – Strettoweb è un giornale on line di news e approfondimento su argomenti riguardanti in modo particolare Sicilia e Calabria.
Editore Socedit srl – iscrizione al ROC n°25929 – P.IVA e CF 02901400800 – Reg. Tribunale Reggio Calabria n° 13/2011 – redazione@strettoweb.com
Note legali | Privacy | Cookies Policy | Info | Mobile

source

La Divina Commedia Opera Musical ultima tappa al Politeama Rossetti – ilfriuliveneziagiulia.it

Notizie dal Friuli Venezia Giulia

Trieste – L’ultima tappa di un tour “La Divina Commedia Opera Musical”  al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia al Politeama Rossetti con gli appuntamenti conclusivi del tour 2021-2022 nei settecento anni dalla morte di Dante. In scena l’ 8 alle ore 21.00 e il 9 aprile alle ore 16.00.
Per la regia di Andrea Ortis, che assieme a Gianmario Pagano ha curato anche i testi, con le musiche composte da Marco Frisina, interpreti eccezionali danno vita ai personaggi più emblematici, unici ed eterni del poema dantesco. Antonello Angiolillo in Dante, Andrea Ortis nel ruolo di Virgilio, Myriam Somma in Beatrice, poi ancora Noemi Smorra, Angelo Minoli, Mariacarmen Iafigliola, Antonio Melissa, e Antonio Sorrentino. Il corpo di ballo acrobatico, guidato dal capoballetto Mariacaterina Mambretti, è come un’onda che avvolge il racconto. Tutt’attorno, una realtà aumentata dà al passato la sostanza del presente.
Inferno, Purgatorio e Paradiso: proiezioni immersive in 3D inondano il pubblico e lo immergono nell’immensità sublime che solo il padre della lingua italiana ha saputo creare nelle tre cantiche. E in questo viaggio teatrale, dove la tecnologia è elemento essenziale della narrazione, tutti gli spettatori, anche i più giovani, possono ammirare, comprendendola appieno, la grandezza del Sommo Poeta.
Il più grande racconto dell’animo umano, della sua miseria e della sua potenza, tra vizi, peccati e virtù che non conoscono l’usura del tempo, è stato trasformato con eleganza e sapienza in uno spettacolo di voci, danze e tecnologia così straordinario da far guadagnare a La Divina Commedia Opera Musical la Medaglia d’oro dalla Società Dante Alighieri, il titolo per ben due volte di Miglior Musical al Premio Persefone edizione 2019 e edizione 2020, e la partecipazione istituzionale nel 2021 con il riconoscimento del Senato della Repubblica, il patrocinio del Ministero della Cultura, oltre al sempre costante patrocinio morale della Società Dante Alighieri all’intero tour. Successo, riconoscimenti e presenze di grandissima valenza.
Prodotto da MIC Musical International Company, l’acclamato kolossal, che già nelle passate stagioni ha incantato tantissimi palcoscenici italiani con ripetuti sold out, ha affrontato un nuovo tour, il tour della ripartenza dopo l’emergenza Covid, ottenendo ovunque grandi consensi. Dopo le tappe di Tolentino, Torino, Reggio Calabria, Bologna, Milano, Firenze, Brescia, Roma, Genova e Padova, l’evento finale al Politeama Rossetti di Trieste con la forza e la bellezza di un bilancio meraviglioso
Trieste – Al via oggi, 27 maggio, il nuovo programma di “MareDireFare – Festival degli Oceani” che, per due settimane,
Trieste – Non poteva che nascere dalla sensibilità e dal costante impegno per i temi umani e civili lo spettacolo
Fvg – Oggi, 25 maggio, ricorre la Giornata dell’Africa, Abuy, giovane start up digitale dell’industria creativa e culturale che opera
Fvg – L’iniziativa è stata lanciata nel 2019 e, dopo lo stop imposto dalla pandemia, la seconda edizione degli Energy
Monfalcone (Go) – La Guardia di Finanza ed il Comando di Polizia Locale di Monfalcone hanno sequestrato oltre 2.500 articoli
Chi siamo
Politica di privacy e informativa cookies





Registrazione n. 42 del 23 maggio 2013 presso il Tribunale di Pordenone
Iscrizione al ROC – Registro degli Operatori di Comunicazione n. 34564
Direttore responsabile: Maurizio Pertegato.
Capo redattore: Tiziana Melloni.
Redattori: Serenella Dorigo, Roberto Calogiuri, Piergiorgio Grizzo.
Collaborano: Agorà.

source

“La Divina Commedia Opera Musical” sceglie Catania come unica tappa siciliana – L'Ecodelsud.it

Maurizio Croce Sindaco


Dopo il successo delle precedenti stagioni nei principali teatri e palchi tra i quali l’Arena di Verona e il Grimaldi Forum di Montecarlo, arriva in Sicilia l’emozionante allestimento teatrale de “La Divina Commedia Opera Musical”, la prima opera musicale basata sul poema di Dante Alighieri. Un avvincente viaggio dall’Inferno al Paradiso con un continuo susseguirsi di scenografie immersive, coreografie acrobatiche, sorprendenti effetti speciali che prendono forma su un palco modulare automatico con elementi scenici di forte impatto.
L’opera, insignita della Medaglia d’Oro dalla Società Dante Alighieri, approda a Catania per l’unica tappa siciliana, organizzata da Giuseppe Rapisarda management, forte dall’importante riconoscimento ricevuto come Miglior Musical al Premio Persefone 2019, dove si è aggiudicata l’ambita statuetta salendo sul podio davanti a importanti produzioni internazionali.
Fiore all’occhiello è l’interpretazione esclusiva di Giancarlo Giannini come voce narrante, che rappresenta la maturità di un Dante che ricorda quando a metà della propria esistenza, spinto da una forte crisi personale, trova nella scrittura una salvezza creativa. Oltre 2 ore di spettacolo che trascinano lo spettatore dentro alla potente fantasia del genio di Firenze, rendendo la Divina Commedia estremamente attuale e fruibile da tutti.
L’edizione 2020  si arricchisce di numerose novità a completamento degli innovativi testi e quadri scenici pensati per rendere l’Opera musical un vero kolossal teatrale: nuovi effetti tecnologici di luci e proiezioni, ancor più evoluti e sorprendenti, che dipingono la scena con quadri in 3D in continuo mutamento; nuovi interpreti e componenti del corpo di ballo, selezionati tra i migliori talenti del panorama teatrale italiano per affiancare i protagonisti della scorsa edizione; nuove Live session di percussioni, con strumentazione potenziata per il massimo coinvolgimento ritmico dei ballerini in scena e del pubblico in sala.
Un’edizione che si annuncia ancor più spettacolare: “La Divina Commedia Opera Musical rilegge in chiave moderna il capolavoro di Dante, grande scrittore, poeta, genio e soprattutto uomo” ha dichiarato il regista Andrea Ortis. “Ed è uno spettacolo in continua evoluzione, che si arricchisce anno dopo anno di forme espressive esplorando gli orizzonti delle nuove tecnologie, capaci di trasportarci in un mondo onirico tra demoni, creature mitologiche e personaggi storici che accompagnano il viaggio di Dante nei regni ultraterreni di Inferno, Purgatorio e Paradiso. Linguaggi che parlano anche alle nuove generazioni” ha concluso Ortis, “e i ripetuti sold out con un calore “da stadio” ci emozionano ad ogni tappa e ci motivano a continuare su questa strada… Perché la storia è la nostra più grande modernità”.
“Questo è un teatro che ha tutta la forza dell’immaginazione di un libro, a cui si ispira e rimanda, e che mette insieme la potenza e l’emozione di attori ‘in carne ed ossa’ con la suggestione di sorprendenti effetti speciali di animazione 3D, che aiutano lo spettatore a entrare nel mondo fantastico di Dante e gli fanno venir voglia di saperne di più” ha proseguito Antonello Angiolillo, interprete di Dante. “La nostra soddisfazione più grande è sentire i nostri spettatori esclamare: mi avete fatto venir voglia di leggere la Divina Commedia… e difatti le vendite del testo aumentano man mano con le repliche!”
Il tour è accompagnato da ulteriori iniziative di valore culturale e artistico, come gli incontri D come Dante condotti dal regista Ortis sulla restituzione in spettacolo del testo del sommo poeta: una formula di divulgazione efficace – con panoramica sui personaggi ed esibizioni dal vivo del cast – che ha catturato l’interesse di partecipanti di ogni età affascinati dalla forza evocativa del mondo immaginato da Dante.
Prodotta da Music International Company, l’opera vanta un team creativo d’eccezione e una troupe di oltre 50 professionisti che porta in tour una produzione innovativa e ambiziosa.
Un cast di voci eccezionali con un corpo di ballo acrobatico dà vita ai personaggi più emblematici del poema dantesco, che si muovono su suggestive musiche avvolti da proiezioni video di ultima generazione.  Suddiviso in due atti, il musical è reso ancor più spettacolare dagli oltre 200 costumi utilizzati dal cast nei 70 scenari che si susseguono a ritmo serrato, tenendo alta l’attenzione del pubblico di ogni età dal primo all’ultimo minuto.
L’appuntamento del prossimo febbraio a Catania presenterà per la prima volta al pubblico siciliano questa nuova, spettacolare versione di un’opera moderna più che mai, nonostante i sette secoli d’età, rappresentativa del talento e della cultura italiana di ieri e di oggi.
Biglietti già in vendita nei circuito Ticketone e Sicilia Ticket.








Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.
L’ECODELSUD
L’Eco del Sud – Messina Sera – Reg. Tribunale di Roma n.53/2016 del 5/04/2016 – Direttore Responsabile Rosalba Garofalo.
L’Eco del Sud è una testata associata all’Unione Stampa Periodica Italiana.

Cookie Policy
E-mail: [email protected]
Per la pubblicità telefonare al 335 6891174
Iscriviti:

Privacy Policy
Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Contatti
Copyright © 2022 l’Eco del Sud

source

La Divina Commedia Opera Musical, dal 2 al 4 dicembre anima il PalaCalafiore – Il Reggino

Per gli spettacoli previsti, matinée alle ore 10 per le scuole e serali alle ore 21, si tornerà anche alla capienza normale per questo tipo di spettacoli che prevedono un allestimento teatrale
Il colossal originale La Divina Commedia Opera Musical, che dal 2 al 4 dicembre prossimi al Palacalafiore di Reggio Calabria chiuderà Fatti di Musica 2021, 35° edizione dello storico Festival-Premio del Miglior Live d’Autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, sarà il primo grande spettacolo in Calabria con le nuove linee guida ministeriali, aggiornate dalla Conferenza delle Regioni. Con l’imponente e spettacolare Musical che celebra anche l’ ”Anno Dantesco 2021” si torna al Palacalafiore di Reggio dopo il concerto della popstar mondiale Mika dell’ 8 febbraio 2020, ultimo grande concerto prima del lockdown sempre organizzato da Pegna nel suo storico Festival.
Per gli spettacoli previsti, matinée alle ore 10 per le scuole e serali alle ore 21, si tornerà anche alla capienza normale per questo tipo di spettacoli che prevedono un allestimento teatrale, cioè di 3.500 persone, 50% di quella ufficiale.
«Riceviamo ogni giorno – spiega Pegna – richieste di informazioni sulle modalità di ingresso da parte di dirigenti scolastici e docenti che intendono far partecipare i loro Istituti. Saranno applicate le misure anti contagio previste dal recente decreto: per tutti coloro che hanno più di 12 anni controllo del green pass, oppure certificato di tampone effettuato entro le 48 ore o, ancora, idonea certificazione medica. Per chi ha meno di 12 anni nulla.
Abolito il distanziamento di un metro, sarà necessario solamente l’uso della mascherina. Ogni classe o gruppo di classi dello stesso Istituto avranno assegnato un proprio settore da rispettare, come sempre. Finalmente – sottolinea Pegna – si torna, mascherina a parte, alla normalità. L’interesse è davvero enorme e sono certo che vivremo tre giorni di grande musica, cultura e divertimento!.
È un’opportunità imperdibile – conclude Pegna – per avvicinare il pubblico degli studenti a questa grande Opera in un nuovo modo affascinante e spettacolare ed è anche un’occasione, volendo, per organizzare dopo lo spettacolo visite al Museo dei Bronzi e a tutta Reggio, Città dal grande patrimonio storico, culturale e paesaggistico».
La prevendita dei biglietti per i serali è in corso su www.ticketone.it e nei punti Ticketone (Reggio C. B’Art, a fianco Teatro Cilea), mentre per prenotare gli Istituti Scolastici alle repliche del mattino al prezzo ridotto per studenti e gratuità per docenti accompagnatori, bisogna rivolgersi direttamente agli Uffici dell’organizzazione (tel. 0968441888, mail [email protected]).
La Divina Commedia Musical, lo spettacolare viaggio dantesco tra Inferno, Purgatorio e Paradiso nell’affascinante versione “colossal musicale”, sarà premiata ancora come “Migliore Spettacolo dell’Anno” e si ripresenta con la regia di Andrea Ortis, musiche di Marco Frisina, sceneggiatura di Gianmario Pagano, scenografie di Lara Carissimi, coreografie di Massimiliano Volpini, lighting designer Valerio Tiberi, sound engineer Emanuele Carlucci, visual designer Roberto Fazio e Virginio Levrio e un allestimento eccezionale che si avvale di proiezioni in 3D e di un suggestivo impianto scenografico, con un palco modulare automatico con sollevamento di piani, ben 50 tecnici, 70 scenari mozzafiato e oltre 200 costumi di scena.
Ricco e prestigioso il cast: Antonello Angiolillo (Dante), Andrea Ortis (Virgilio), Myriam Somma (Beatrice), Noemi Smorra (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli). Ed ancora Mariacarmen Iafigliola (Pia dei Tolomei, La donna), Antonio Melissa (Ugolino, Catone), Antonio Sorrentino (Pier delle Vigne e Arnaut), Francesco Iaia (Caronte). Numeroso anche il corpo di ballo acrobatico, con capoballetto Mariacaterina Mambretti, composto da Danilo Calabrese, Fabio Cilento, Rebecca Erroi, Raffaele Iorio, Luca Ronci, Federica Montemurro, Giovanna Pagone, Giuseppe Pera, Raffaele Rizzo, Michela Tiero, Alessandro Trazzera, Alessio Urzetta (Informazioni su prezzi e settori ai siti web ufficiali: www.ruggeropegna.it, www.divinacommediaopera.it).
Lo spettacolo utilizza diversi linguaggi espressivi e asseconda l’inesauribile fantasia dantesca. Il Dante Viaggiatore diventa la proiezione fisica della voce di se stesso, nella magistrale interpretazione di Giancarlo Giannini, voce narrante dello spettacolo. Il viaggio non ha mai fine e il maestro Virgilio accompagna il poeta di Firenze, proteggendolo, incoraggiandolo, esortandolo nei momenti di maggior difficoltà. La fantasia di Dante è ben resa dalla visione registica di Andrea Ortis, mentre le emozionanti musiche orchestrali di Marco Frisina sorreggono i testi dell’Opera.
Fatti di Musica 2021, l’oscar del live che da 35 anni presenta e premia in Calabria alcuni dei migliori spettacoli musicali con il Riccio d’Argento del maestro orafo Gerardo Sacco, si avvia così alla conclusione dopo un’edizione straordinaria aperta dal calabrese Barreca e da Remo Anzovino, in location mozzafiato come l’ Arena dello Stretto, dove Giovanni Allevi ha registrato il suo ultimo videoclip e Piazza del Castello Aragonese di Reggio infiammata dai Subsonica e da Francesca Michielin e, ancora, il Teatro dei Ruderi dell’Area Archeologica di Cirella Antica a Diamante, letteralmente esploso con Aiello, Valerio Lundini e Aka7even.
Anche quest’anno numeri record, con il tutto esaurito ad ogni evento, la media partnership ufficiale di Rai Radio Tutta Italiana e il Patrocinio di Assomusica. Partita, intanto, anche la vendita dei biglietti per il grande ritorno di Notre Dame de Paris, il colossal musicale dei record, che sarà in Calabria per un’unica tappa del nuovo tour nei giorni 26, 27 e 28 maggio 2022 sempre al Palacalafiore di Reggio.
Seguici sui SOCIAL
ilReggino.it © – La notizia è più vicina – DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 – reg. trib. VV 21/11/2019 n°2 – Direttore responsabile: Pietro Bellantoni

source


MIC Musical International Company srl - Piazza Buenos Aires 14 - 00198 Roma - P.iva: 14547231002 -  Copyright © 2021 - Tutti i diritti riservati. Privacy Policy  Cookie Policy Trasparenza